Massimo Caliman
Massimo Caliman
1 min read

Categories

  • Computer Science

Tags

  • Linguaggi di programmazione
  • Python
  • Java
  • C
  • C++
  • C#
  • PHP
  • Ruby
  • Perl

Languages

  • Italian

Mai fidarsi di un computer che non è possibile gettare dalla finestra. (Steve Wozniak)

Python è un linguaggio piacevole per iniziare la programmazione per diverse ragioni. La sintassi è essenziale,chiara,non presenta orpelli sintattici, Java invece ha molto zucchero sintattico.

E’possibile scrivere programmi potenti e interessanti senza un sacco di lavoro. Tuttavia Python è un linguaggio dinamico e ne ha i pregi e difetti. Si potrebbe pensare a Python come un linguaggio abbastanza informale. Altri linguaggi, come Java,C# e C + + sono più formali.

Questi tre linguaggi di programmazione hanno alcuni vantaggi evidenti. In primo luogo, la velocità: per i programmi molto grandi Java,C# e C + + danno migliori prestazioni. In secondo luogo la loro manutenzione è più facile.

Molto di ciò che rende facile usare Python è che si devono ricordare certe cose. Ad esempio se si imposta una variabile t come riferimento a un intero o un oggetto di un tipo T, e si ci dimentica poi che t è di questo tipo, poi si tenta di richiamare un metodo per una stringa su di esso,si otterrà un errore. Java,C# e C + + vi proteggono da questo tipo di errori,vi costringono a dichiarare in anticipo il tipo di oggetto e di ciascuna variabile prima di poter far riferimento ad essa.a

Python è rappresentativo di una intera classe di linguaggi, a volte indicato come linguaggi di scripting come PHP,Ruby e Perl.