Massimo Caliman
Massimo Caliman
1 min read

Categories

  • java

Tags

  • Java

Languages

  • Italian

Se vuoi che Java diventi il tuo linguaggio di programmazione principale i seguenti aspetti dovranno diventarti familiari, sono aspetti comuni in qualunque linguaggio di programmazione.

Variabili:Le variabili sono la base di ogni linguaggio di programmazione. Le variabili hanno i seguenti attributi : nome, tipo, valore, indirizzo, dimensione, tempo di vita o lifetime, visibilità o scope.

Tipi primitivi e tipi riferimento:I tipi primitivi hanno comportamenti diversi dai tipi riferimento.

Passaggio di parametri:In Java esiste un unico meccanismo di passaggio dei parametri, il passaggio per valore o pass by value, vedrai che nonostante questa apparente limitazione i tipi riferimento ti permettaranno di passare di fatto per riferimento.

Classi e oggetti:In Java una classe incapsula un insieme di valori o attributi e un insieme di operazioni,la definizione di una classe introduce la definizione di un nuovo tipo di dato e le istanze di una classe sono gli oggetti.

Ereditarietà:L’ereditarietà o inheritance permette di derivare una classe da un altra. La classi derivate ereditano attributi e metodi dalle classe da cui derivano.

Interfacce e polimorfismo:Le interfacce comprendono un insieme di prototipi di metodi e differenti classi possono implementare le stesse interfacce. In questo modo viene facilitato il polimorfismo, dovrai comprendere come le interfacce vengono usate con classi astratte ed ereditarietà per supportare il polimorfismo.

Eccezioni:Le eccezioni sono un meccanismo pulito ed elegante per gestire i potenziali errori o meglio eccezioni nel flusso di esecuzione di un applicazione.

Tipi a tempo di esecuzione o tipi a run time:Il tipo di un dato può cambiare durante il flusso di esecuzione di un applicazione,questo permette ai linguaggi OOP di fare cose particolarmente interessanti.