Massimo Caliman
Massimo Caliman
1 min read

Categories

  • java

Tags

  • Java

Languages

  • Italian

Gli array sono disponibili nella maggior parte dei linguaggi di programmazione perchè realizzano la più semplice organizzazione di strutture dati complesse.

#Dichiarazione e allocazione

Iniziamo con qualche definizione un più formale ma che sarà utile per fissare i concetti essenziali.

Definizione Un array una struttura dati che consente di rappresentare sequenze di dati dello stesso tipo. Gli elementi costituenti un array possono essere rintracciati specificando la loro posizione.

T[] var = new T[n];

definisce un array di nome var e tipo T di n elementi, gli elementi dell’ array sono

var[0], var[1], ... , var[n-1]

n anche detto dimensione o lunghezza dell’ array;

possibile anche l’inizializzazione degli elementi contestualmente alla definizione

T[] var = {values_0,value_1, ... ,value_n}

Per cui si hanno i valori dei singoli elementi pari a

var[0] = value_0 ;var[1] = value_1 ;...var[n] = value_n ;

altrimenti la dichiarazione può svolgersi in 2 fasi

T[] var; var = new T[n] ;

oppure

var = new T[] { value_0,value_1, ..., value_n }

ciascun elemento dell’ array può essere usato allo stesso modo di una variabile

dato l’array var { value_0,value_1, … , value_n }

var[0] = value_0 ; var[1] = value_1 ;

posso modificare il secondo elemento dell’ array , cioè var[1] con valore new_value_1 con l’istruzione

var[1] = new_value_1 ;

trasformando var in { value_0,new_value_1, … , value_n }

posso assegnare ad una variabile x del tipo compatibile con T il valore i-esimo di var semplicemente cosi

T x = var[i] ;

in questo modo x ha il valore i-esimo dell’ array var , ovviamente i deve avere un valore compreso tra 0 e var.lenght0-1 che rappresenta la lunghezza dell’ array var.

#Gli array multidimensionali

Gli array visti sino a questo momento sono di tipo monodimensionale ovvero costituiscono sequenze lineari di dati omogenei e associabili ad un modello vettoriale. In realt si possono avere anche array multidimensionali in cui ciascun elemento individuato non da un singolo indice ma da un numero di indici maggiore.

Per esempio la classica matrice

T[][] var = new var [n][m];

valgono le considerazioni fatte precedentemente per i tipi monodimensionali, per inizializzare il valore di posizione o cordinate i,j posso scrivere

var[i][j] = a_value ;

per l’ inizializzazione smart invece posso fare anche

T[][] var = { {value_0, value_1, ... , value_n} , { value_0, value_1, ... , value_m } }